LIBRI

5000 Km per vedere un orecchio - La Morte della Grande Pittura

Saggio sul recupero della memoria della grande tradizione della Pittura Italiana ed Europea.

"Leggere “5000 Km per vedere un orecchio. La Morte della Grande Pittura” che Luciano Regoli ha scritto dopo molti anni di meditazione e osservazioni, è come fare un viaggio chiarificatore e rinfrancante nella Verità. […]

Bisogna augurarsi che il forte potere dirompente di questo piccolo, prezioso libro faccia breccia nel cuore dei lettori e provochi in loro una sana reazione ed una giusta indignazione che devono insorgere in tutti, quando ci si trova ad essere testimoni di un delitto annunciato, le cui conseguenze, per la nostra civiltà, sarebbero disastrose e irrimediabili: la Morte della Grande Pittura."

Roggero Roggeri

Luciano Regoli
Monografia

Monografia, Pacini Editore, 2004.

 

"Ora, non c’è dubbio che lo sguardo di Regoli si volga con passione verso la pittura del passato, e verso due epoche in particolare che, con tutta evidenza, maggiormente lo attraggono: il Seicento fosco di ombre e di luci e l’Ottocento che si apre in termini nuovi al paesaggio e che introduce un più pieno e convincente realismo, specie nei ritratti. Di qui il tono particolare che assume l’opera dell’artista, la quale tende a sfuggire al nostro tempo per collocarsi in una dimensione difficile da precisare, sospesa, più pensata che reale, lontana comunque dalla quotidianità e sottoposta alle leggi proprie dell’arte. "

Stefano Fugazza

Vitalità della tradizione europea nella pittura di Luciano Regoli

Catalogo delle opere, ERA Edizioni, 1995.

 

"Luciano Regoli ha una convinzione precisa: che della pittura come mezzo di espressione/comunicazione sia più che mai necessario preservare (come effettiva trasmissione di sapere) tutta la specifica ricchezza tradizionale. Un patrimonio che per molti aspetti rischia infatti di andare perduto; un patrimonio che non è di ideologie estetiche, beninteso, ma di esperienze sul campo; di capacità di far dire di più, e in termini maggiormente flessibili, al mezzo pittorico in quanto tale […]"

Enrico Crispolti

Incontro con il critico d'arte Duilio Morosini

Da un conversazione a casa Morosini, Portoferraio, 13 Ottobre 1986.

Il Pittore Volante

Settanta anni fa un pittore italiano vinse il premio Viareggio con il libro Il pittore volante.

Oggi un altro pittore, anch'esso italiano, si riappropria di questo pseudonimo proseguendo idealmente nel tempo gli appunti di vita che "il pittore volante" aveva iniziato.

Queste note ed appunti sono stati scritti durante quasi quindici anni di girovagare, lavorare e bighellonare. "The flying painter" li pubblica così come sono stati scritti, senza ripensamenti e senza troppe correzioni.

The flying painter

 

"Ho letto perciò con gioia le pagine che seguono scritte da un amico, “il pittore volante” che credevo di conoscere bene e che, invece, riscoperto attraverso i suoi viaggi, i suoi giudizi, i suoi ricordi, mi si rivela, se non proprio un’altra persona, almeno una persona diversa da come me l’ero intimamente costruita, con il suo carattere, i suoi pregi e forse anche qualche difetto. […]"

Gian Luigi Rondi

© 2019 by Luciano Regoli

  • Black Facebook Icon